KickOff - Associazione Famiglie Nuove Sicilia - AFNSicilia

Vai ai contenuti

Menu principale:

KickOff

Nuove Generazioni
 
Kick Off 3”, culmine di un percorso partito Settembre 2015. TERZA TAPPA di un cantiere svoltosi a Trecastagni (CT), da poco entrata a far parte delle "Cittá per la Fraternità", per 120 ragazzi e ragazze tra i 13 e i 17 anni di Sicilia e Lombardia dall’11 al 17 luglio 2016.

 
Kick Off significa "calcio d'inizio", è stato chiamato così per ricordarci che dobbiamo essere noi a dare il primo segnale di amore, di impegno e di fratellanza!!!


Le motivazioni sono valse la fatica di mettersi in gioco… le parole non bastano..servono i fatti!! ecco, che entra in gioco la CONCRETEZZA. NUMEROSI I SEGNI TANGIBILI :

  • azione ecologica: divisi in vari gruppi ci siamo sparpagliati per il paese e abbiamo ripulito dai rifiuti alcune aree disegnate dal comune della città;
  • murales: in un asilo (con prossima intitolazione a Chiara Lubich) abbiamo realizzato come segno di speranza, di pace e unità.
  • servizio e solidarietà: in gruppi siamo andati anche ad animare per più giorni, una casa famiglia di ragazze madri ,e alcune case di riposo per anziani dell’interland. Tutto questo è stato fatto nella gioia e nello spirito di allenarci nel donare Amore concreto verso il prossimo!
 
 
 

Questi momenti di lavoro, intervallati da attimi di svago e di gite insieme (Etna e Siracusa), che hanno contribuito a conoscersi e costruire rapporti più profondi tra tutti i ragazzi.

Approfondimenti e confronto con esperti su tematiche sociali e cultuali e: ecologia, immigrazione e accoglienza, essere persona a 360 gradi.
 
Tanti i momenti significativi, uno tra i più incisivi quello dalla testimonianza del Signor Mario Caniglia, un imprenditore Siciliano sotto scorta da anni, che con determinazione ha parlato della sua lotta contro la mafia e il racket. Egli ha lasciato di sicuro una forte impronta su ciascuno dei presenti, un vero esempio da imitare.
Una frase, una consegna  ha colpito particolarmente TUTTI che si intona perfettamente con lo spirito del cantiere: "Ragazzi, voi non siete il futuro, voi siete il presente!".
Torna ai contenuti | Torna al menu